Psicologia e Apprendimento

Il blog di Centro Leonardo

Pax la scuola una piazza

​È nato Pax, una web app inclusiva e interattiva volta al potenziamento delle risorse dei bambini per la fascia d'età 0-6 anni: sono state, infatti, inserite indicazioni teoriche e pratiche ed attività per tutte le figure che ruotano attorno alla realtà dei bambini. Proprio per questo motivo, è un sito co-progettato da insegnanti, genitori, pedagogisti, psicologi e, ovviamente, informatici: ogni contributo, ai fini di tale realizzazione, ha potuto mettere in luce quanto ogni professionista competente nel suo ambito sia fondamentale in un'equipe, soprattutto per il benessere dei bambini e delle figure che li affiancano; in particolare, gli insegnanti che hanno collaborato al progetto ci hanno suggerito alcune possibili idee di attività, giochi, argomenti su cui poterci focalizzare per capire al meglio le esigenze dei genitori e dei bambini. Secondo, rispettivamente, l'articolo 3 e l'articolo 24 del codice deontologico degli psicologi, lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze del comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico e diffonde, all'interno della comunità professionale, le acquisizioni sia nel campo teorico che in quello applicativo, affinché divengano patrimonio comune: questi erano due degli obiettivi del progetto PAX, condividere conoscenze e possibilità nella comunità per il benessere di tutti. Soprattutto i bambini così piccoli, infatti, hanno bisogno di essere stimolati, di svolgere attività creative che gli permettano di acquisire gradualmente autonomia, fiducia in se stessi e nelle loro prime competenze. Il sito è composto da due sezioni, da 0 a 3 anni (https://www.paxlascuolaunapiazza.it/attivita-0-3-anni/) e da 3 a 6 anni (https://www.paxlascuolaunapiazza.it/attivita-3-6-anni/) accumunati non solo dagli obiettivi già precedentemente sottolineanti e consigli pratici per affrontare le piccole sfide quotidiane, ma anche da una bibliografia con dei libri consigliati e adeguati all'età, volti anche all'esplorazione tattile, orale, uditiva, storie che aiutano i bambini ad affrontare con resilienza i problemi di ogni giorno. All'interno della prima sezione si possono contraddistinguere due aree: autonomia ed esplorazione; i cinque sensi. L'autonomia è importante per una crescita armoniosa, felice, perché i bambini possano sentirsi capaci e quindi sicuri: la fiducia in se stessi si accresce infatti man mano che questa aumenta. Sono proposti giochi di ruolo per far capire al bambino come prendersi cura di se stesso e degli altri, giochi per fargli prendere coscienza del corpo e del movimento, per affrontare il tema importante del vasino e della separazione e infine indicazioni ai genitori per far sviluppare l'autocontrollo. Abbiamo riservato anche una parte su consigli utili e curiosità, per capire quali sono le tappe evolutive di acquisizione dell'autonomia e per fornire ai genitori dei suggerimenti per stimolare questa importante competenza. I cinque sensi, invece, sono il canale privilegiato della conoscenza, che accompagnano i bambini nella scoperta del mondo, ognuno con una sua utilità e futuro sviluppo di specifiche competenze, favorendo così sia l'acquisizione di capacità logico-percettive, sia la capacità di esprimere sensazioni ed emozioni; sono stati inseriti anche giochi e idee specifici per la manipolazione, per riconoscere i sapori e attività per allenare la vista e l'udito. Abbiamo inserito, quindi, anche delle filastrocche, un ausilio efficacissimo per stimolare le abilità verbali e per allenare l'udito. La sezione 3-6 anni abbiamo deciso di suddividerla in cinque schede principali. Nello specifico, qui potrete trovare una parte dedicata alle emozioni, fondamentali nella creazione di relazioni positive e durature con gli altri ma anche per comprendere noi stessi. Abbiamo inserito una spiegazione teorica legata ad esse ma anche consigli su giochi da fare con i bambini per imparare a regolarle o a conoscerle, per sviluppare la cosiddetta Intelligenza Emotiva. Nella sezione dei nostri giochi si aiuterà il bambino a dare un nome ad ogni emozione, giocando ad esempio con il gioco del memory, e ci sono anche tanti giochi per stimolarli emotivamente, verbalmente e visivamente. Passando ad un'altra scheda, in Collaboriamo abbiamo espresso l'importanza per i bambini del giocare insieme agli altri per promuovere la responsabilizzazione, il rispetto e l'aiuto reciproco: anche qui troverete una parte di spiegazione e una parte dedicata ai giochi e a letture consigliate per promuovere la collaborazione. Nei bambini è poi di fondamentale importanza stimolare la creatività, la fantasia, l'attenzione e la capacità di manipolare gli oggetti intorno a loro. Le attività che abbiamo proposto sono sia legate al mondo della cucina sia quelle manuali, da fare ovviamente insieme. Oltre ad una parte di spiegazione alla fine della pagina, abbiamo raccolto alcuni video creativi che stimolano nei bambini anche l'importanza del riciclo: mentre manipolano oggetti impareranno anche che ogni oggetto può diventarne un altro se usato con creatività. Un'altra sezione è quella delle filastrocche, canzoni e indovinelli, utili per stimolare la memoria e il linguaggio, in un periodo dello sviluppo dove entrambi sono fondamentali. Infine, abbiamo inserito in questa sezione i prerequisiti dell'apprendimento, con spiegazione di cosa effettivamente siano e suggerimenti su come stimolarli. Il nostro obiettivo è stato anche quello di creare un sito dove si potesse imparare giocando, dando la sensazione al bambino, ad esempio, che i numeri non fanno paura ma possono essere un aiuto e un bellissimo gioco da imparare. I prerequisiti dell'apprendimento, infatti, sono importanti mattoncini per le abilità che imparerà a scuola, ossia lettura, scrittura, calcolo… Ad esempio, il riuscire a manipolare e riconoscere i suoni della nostra lingua è importante per permettere al bambino non solo di comporre le parole che pronuncia, ma poi anche di scrivere quelle stesse parole. In questa sezione abbiamo spiegato quali sono quindi questi prerequisiti, per le varie abilità che incontrerà nel suo percorso scolastico ma anche nella sua vita, dalla capacità di tenere bene una penna o una matita per scrivere, alla capacità di contare fino a 10, nominare i numeri o a disporre degli oggetti dal più piccolo al più grande. È importante poi ricordare che alla base delle loro abilità scolastiche ci sono anche l'attenzione e le funzioni esecutive, che permettono di focalizzarsi su un compito, di mantenere la concentrazione nel tempo e così raggiungere obiettivi a breve o a lungo termine, controllando le strategie o cambiarle per raggiungere i propri scopi. I prerequisiti sono importanti a livello di prevenzione perché è stato dimostrato che lavorando su di essi si possa prevenire una eventuale difficoltà dell'apprendimento, potenziare abilità carenti o migliorare la prognosi di una eventuale diagnosi di DSA durante la scuola primaria. L'uso di PAX può non avvenire solo tra le mura domestiche ma può essere anche usato per prendere suggerimenti al di fuori di casa, ad esempio se il bambino sta affrontando emozioni di noia o di agitazione, facendo qualche gioco interattivo o cantando qualche filastrocca e canzone trovata sul nostro sito: il bambino non solo giocherà e si calmerà ma nel mentre imparerà cose nuove.
Una parte del sito è dedicato agli adulti, per la cosiddetta Educazione Digitale (https://www.paxlascuolaunapiazza.it/educazione-digitale/), con curiosità sugli effetti positivi della tecnologia e suggerimenti su come muoversi in ambito tecnologico nel rapporto con i bambini. Il bambino che sa utilizzare tali dispositivi è più capace di gestire rapide ricerche informatiche, prendere decisioni rapide, sviluppare l'acuità visiva, il vocabolario e il multitasking. Attraverso la guida e il sostegno precoci, i genitori e gli insegnanti possono aiutare i bambini a imparare come autoregolare il tempo che trascorrono sui loro telefoni, imparando l'auto-consapevolezza e la riflessione su se stessi, con l'obiettivo di usare la tecnologia a proprio vantaggio senza cadere nella sua dipendenza.
Il progetto è stato preso in carico da Jacopo Lorenzetti, con la collaborazione di Roberta Glori e Martina Incerti, sotto la supervisione di JobCentre e con lo sviluppo tecnico di Centro Leonardo Education e i web designer di Verdepastello. Questo sito, voluto dal Comune di Genova, è una delle azioni del progetto La Scuola una Piazza della Città, selezionato da Con I bambini nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile; è stato sviluppato con il contributo della comunità educante delle scuole e del nido d'infanzia comunali Genovesi: Primavera, Mongofiera, Firpo. Tale Fondo nasce da un'intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Per attuare i programmi del Fondo, a Giugno 2016 è nata l'impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata alla Fondazione CON IL SUD.

Centro Leonardo sul web

 

  

Centro Leonardo su TeleNord

  • TGN - i DSA

  • Il Logopedista per curare i disturbi del linguaggio

  • L’orientamento scolastico

Centro Leonardo su Radio 19

  • Chi può fare la diagnosi DSA
    Chi può fare la diagnosi DSA

  • Compiti e DSA
    Compiti e DSA

  • DSA e difficoltà emotive
    DSA e difficoltà emotive

  • DSA e inglese
    DSA e inglese

  • DSA quando intervenire
    DSA quando intervenire

  • Il tutor didattico
    Il tutor didattico

  • La dislessia
    La dislessia

  • La dislessia (2)
    La dislessia (2)

  • Le competenze matematiche
    Le competenze matematiche

  • Senso di efficacia e impotenza appresa
    Senso di efficacia e impotenza appresa

  • Sport e DSA
    Sport e DSA

Search