NOTA!! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Psicologia e Apprendimento

Il blog di Centro Leonardo

I più comuni tipi di bullo

Si possono incontrare tipologie di "bullo" molto diverse tra loro per caratteristiche, personalità, stili e motivazioni. Non tutti i tipi di bullo possono essere ricondotti a una categoria specifica: alcuni potrebbero avere caratteristiche comuni a più categorie o non essere inquadrabili in nessuna delle categorie che elenchiamo. 

Ecco una breve descrizione delle 6 tipologie più diffuse:

BULLI-VITTIME
Si tratta di bulli che sono stati a loro volta vittime di un bullo. Essi diventano bulli, a loro volta, verso soggetti più deboli di loro con lo scopo di ritrovare un senso di potere e controllo. Questa situazione è molto frequente. In alcuni casi, un bullo-vittima potrebbe essere vittima di una situazione familiare in cui si verificano episodi di violenza domestica o potrebbe subire abusi da un fratello maggiore. In questi casi, si può definire il bullismo come un comportamento appreso.

BULLI POPOLARI
I bulli popolari hanno un grande ego, sono sicuri di sé e spesso utilizzano anche atti fisici per mantenere la loro supremazia. Di solito essi hanno un gruppo di seguaci e si sentono i padroni della scuola poiché hanno popolarità, apparenza fisica prestante o status socio-economico elevato. Esempi di bulli popolari possono essere: l'atleta principale o il leader della scuola. Il gruppo di pari spesso tollera questo tipo di prepotenza per paura di esserne vittima.

BULLI RELAZIONALI
Il bullo relazionale di solito è uno studente abbastanza popolare che si diverte a decidere chi è accettato a scuola e chi no. Escludere, isolare e ostracizzare gli altri sono le armi più comuni utilizzate da questo tipo di bullo. Questo tipo di bullismo è spesso praticato dalle ragazze. In genere i bulli relazionali si servono solo del bullismo verbale o emotivo per mantenere il controllo. Le motivazioni principali sono l'insicurezza e il bisogno di essere accettati.

BULLI SERIALI
I bulli seriali sono una categoria che s'incontra con frequenza. Appaiono gentili e affascinanti, soprattutto nei confronti delle figure autorevoli, e stanno sempre molto attenti a non farsi scoprire. A volte i bulli seriali usano il bullismo fisico, ma solo se possono essere certi di non essere scoperti. Essi sono abili manipolatori, si fingono amici e sono in grado di distorcere fatti e situazioni per sembrare innocenti o per uscire dai guai.

BULLI DI GRUPPO
Questi bulli fanno generalmente parte di un gruppo e hanno una mentalità da branco. Imitano il leader e sentono meno responsabilità per le azioni che commettono perché "tutti lo stanno facendo". Tendono a fare i prepotenti come gruppo, ma si comportano in modo molto diverso singolarmente, anche in presenza della sola vittima. Questo è un tipo di bullismo molto pericoloso perché innesca situazioni che possono rapidamente degenerare in modo incontrollato.


BULLI INDIFFERENTI
I bulli indifferenti sono incapaci di provare empatia: risultano freddi, insensibili e distaccati. Essi agiscono per il puro piacere di vedere soffrire la vittima e molto difficilmente provano senso di rimorso. Questo tipo di bullo, sebbene meno comune, è tra le tipologie più pericolose poiché non viene scoraggiato dalle azioni disciplinari a causa dei suoi profondi problemi psicologici, che devono essere affrontati da professionisti.


Leggi anche:


...

I sei tipi di bullismo - Blog

Il bullismo, secondo la ricerca, risulta essere molto più diffuso di quanto si pensi. Quando si pens...

Altri articoli...

22 Maggio 2018
Scuola
DSA-BES
Un problema serio per gli insegnanti è riuscire ad accogliere i "bisogni special...
05 Maggio 2019
Altro
La leadership è considerata un insieme di abilità apprese che tutti i membri pos...
22 Marzo 2018
Scuola
Tecnologia
Le gite "del futuro": direttamente dall'aula adesso è possibile esplorare il Mus...
04 Luglio 2019
Scuola
Tecnologia
È possibile utilizzare i social media in classe? Secondo Lucie Renard, digital m...

Centro Leonardo sul web

 

  

Centro Leonardo su TeleNord

  • TGN - i DSA

  • Il Logopedista per curare i disturbi del linguaggio

  • L’orientamento scolastico

Centro Leonardo su Radio 19

  • Chi può fare la diagnosi DSA
    Chi può fare la diagnosi DSA

  • Compiti e DSA
    Compiti e DSA

  • DSA e difficoltà emotive
    DSA e difficoltà emotive

  • DSA e inglese
    DSA e inglese

  • DSA quando intervenire
    DSA quando intervenire

  • Il tutor didattico
    Il tutor didattico

  • La dislessia
    La dislessia

  • La dislessia (2)
    La dislessia (2)

  • Le competenze matematiche
    Le competenze matematiche

  • Senso di efficacia e impotenza appresa
    Senso di efficacia e impotenza appresa

  • Sport e DSA
    Sport e DSA

Search