NOTA!! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Psicologia e Apprendimento

Il blog di Centro Leonardo

Consigli pratici per le persone ipersensibili

Quella dell'ipersensibilità è una tematica abbastanza sconosciuta, della quale si sente poco parlare nonostante interessi circa il 15-20% della popolazione. Le persone ipersensibili sono particolarmente ricettive agli stimoli, in quanto il loro cervello elabora maggiormente le informazioni e riflette più attentamente su di esse; non si tratta di persone timide contrariamente a quanto si possa pensare, perché molte sono estroverse e non introverse. Le persone con questa caratteristica, dette anche HSP, tendono ad essere sopraffatte da stimoli forti come luci, suoni o odori, tendono ad evitare programmi violenti, si ritirano spesso nella propria stanza dopo giornate molto piene per recuperare l'equilibrio, cercano di evitare situazioni sconvolgenti, hanno un mondo interno ricco e sensibile e probabilmente da piccoli venivano visti come timidi o introversi. 


Esistono dei suggerimenti studiati da professionisti del settore appositamente per coloro che si rispecchiano con questa definizione di HSP. Nel caso in cui pensiate di ritrovarvi nelle situazioni descritte sopra, potete mettere in pratica semplici strategie per vivere meglio la quotidianità:
1) Dormire abbastanza. Un sonno inferiore alle 8 ore può alzare i livelli di irritabilità, stress e abbassare la concentrazione nelle persone non ipersensibili, dunque non dormire abbastanza negli HSP può avere effetti ancora più forti. Prendersi il giusto tempo per il riposo notturno quindi deve essere una priorità in questi casi.

2) Pianificare momenti tranquilli in cui decomprimere lo stress. Se si hanno in programma giornate intense e si devono passare diverse ore in posti rumorosi o affollati, è necessario prendersi il tempo dopo queste attività per riequilibrare i propri sensi in tranquillità.

3) Avere un proprio spazio tranquillo in casa. Per decomprimere lo stress è fondamentale avere un posto tranquillo in casa: la propria camera, lo studio oppure la vasca da bagno possono essere esempi perfetti di luoghi sereni dove ritrovare la propria tranquillità.

4) Limitare la caffeina. Le persone ipersensibili lo sono molto anche agli effetti della caffeina, quindi se siete assidui bevitori di caffè potreste trovare benefici nel limitarne notevolmente l'uso o addirittura interromperlo.

5) Fare le cose in orari non comuni. Fare la spesa o andare dal parrucchiere per le persone ipersensibili può rappresentare un grosso stress: una tecnica utile in queste situazioni potrebbe essere quella di fare le commissioni negli orari meno comuni alle altre persone, così da evitare eccessivi stimoli e stress.

 

Altri articoli...

19 Dicembre 2017
Ricerca
Altro
Nello studiare il funzionamento della memoria, lo psicologo cognitivo si imbatte...
02 Novembre 2018
Scuola
Il bullismo, secondo la ricerca, risulta essere molto più diffuso di quanto si p...
13 Novembre 2018
Scuola
Tecnologia
Innanzitutto cos'è MINECRAFT? Minecraft è un videogioco in 3D basato fondamental...
10 Giugno 2019
Altro
Probabilmente molti di voi non avranno mai sentito parlare del locus of control,...

Centro Leonardo sul web

 

  

Centro Leonardo su TeleNord

  • TGN - i DSA

  • Il Logopedista per curare i disturbi del linguaggio

  • L’orientamento scolastico

Centro Leonardo su Radio 19

  • Chi può fare la diagnosi DSA
    Chi può fare la diagnosi DSA

  • Compiti e DSA
    Compiti e DSA

  • DSA e difficoltà emotive
    DSA e difficoltà emotive

  • DSA e inglese
    DSA e inglese

  • DSA quando intervenire
    DSA quando intervenire

  • Il tutor didattico
    Il tutor didattico

  • La dislessia
    La dislessia

  • La dislessia (2)
    La dislessia (2)

  • Le competenze matematiche
    Le competenze matematiche

  • Senso di efficacia e impotenza appresa
    Senso di efficacia e impotenza appresa

  • Sport e DSA
    Sport e DSA

Search