NOTA!! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Psicologia e Apprendimento

Il blog di Centro Leonardo

Autismo e app per smartphone

Grazie alla tecnologia sempre più avanzata che utilizziamo quotidianamente si aprono nuovi scenari e nuove possibilità nel trattamento di vari disturbi. Uno di quelli che può trovare grosso giovamento da questa tecnologia è l'autismo. L'autismo è un disturbo del neurosviluppo, caratterizzato dalla compromissione dell'interazione sociale, da deficit nella comunicazione verbale e non verbale che provoca ristrettezza di interessi e da comportamenti ripetitivi. Coloro che ne soffrono potrebbero trovare un aiuto concreto nelle app che utilizzano la realtà aumentata, ovvero giochi per esplorare la realtà circostante come ad esempio ha fatto la famosa app "Pokemon Go".
ARKit è una nuova app per smartphone che si basa proprio su questo principio. Il suo sviluppatore ha visto nella realtà aumentata un modo concreto per aiutare i soggetti autistici nella loro vita quotidiana, indirizzandoli nei compiti della vita di tutti i giorni e nel comprendere gli stati d'animo altrui. Ad esempio questa app può dare le indicazioni precise in sequenza per preparare un sandwich al mattino oppure per vestirsi prima di andare a scuola, tutto in modo molto strutturato. Anche per quanto riguarda gli ambienti esterni o quelli della casa, l'applicazione può insegnare come giocare su un'altalena oppure con quale simbolo indicare il bagno nell'ambiente domestico, soprattutto per coloro che hanno serie difficoltà di comunicazione verbale, aiutando in questo modo lo sviluppo di quella non verbale. Per quanto riguarda le attività in classe, tramite l'app si può riuscire a focalizzare l'attenzione visiva nei vari compiti proposti dall'insegnante, indicando ad esempio dove iniziare l'esercizio proposto oppure a cosa si sta riferendo l'insegnante in quel momento. Questi nuovi tipi di applicazioni sembrano promettere bene per il futuro dell'insegnamento dei soggetti autistici e possono essere scaricate da chiunque per provare, magari con i propri figli o i propri studenti, le potenzialità di questi nuovi strumenti. 

Altri articoli...

26 Aprile 2018
Ricerca
Altro
Se tu pensassi in una lingua che non è la tua lingua madre, prenderesti le stess...
23 Ottobre 2018
Scuola
DSA-BES
Arianna ha scoperto la sua dislessia in seconda elementare, all'età di sette ann...
02 Aprile 2019
Altro
Jeff Kirschner è il creatore di un'applicazione ormai diffusa in tutto il mondo,...
14 Febbraio 2018
Scuola
Dott.ssa Serena Toniolo - Un problema, sempre più di maggior rilievo in que...

Centro Leonardo sul web

 

  

Centro Leonardo su TeleNord

  • TGN - i DSA

  • Il Logopedista per curare i disturbi del linguaggio

  • L’orientamento scolastico

Centro Leonardo su Radio 19

  • Chi può fare la diagnosi DSA
    Chi può fare la diagnosi DSA

  • Compiti e DSA
    Compiti e DSA

  • DSA e difficoltà emotive
    DSA e difficoltà emotive

  • DSA e inglese
    DSA e inglese

  • DSA quando intervenire
    DSA quando intervenire

  • Il tutor didattico
    Il tutor didattico

  • La dislessia
    La dislessia

  • La dislessia (2)
    La dislessia (2)

  • Le competenze matematiche
    Le competenze matematiche

  • Senso di efficacia e impotenza appresa
    Senso di efficacia e impotenza appresa

  • Sport e DSA
    Sport e DSA

Search