NOTA!! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Psicologia e Apprendimento

Il blog di Centro Leonardo

Usare Facebook in modo "sano" per il cervello

Dott. Jacopo Lorenzetti -
C'è una prova "fisica" della dipendenza da internet?
Sì.
Si dice che quando le persone sono emozionate, facciano scintille, vero? Pare che ci sia uno studio in cui gli scienziati hanno letteralmente misurato gli impulsi elettrici emanati dalla pelle dei partecipanti, mentre navigavano su Facebook! http://primelab.missouri.edu/pdfs/wap10.pdf
Hanno scoperto che le persone mostrano più attivazione cerebrale durante fasi di "ricerca" (quando si cercano informazioni specifiche) anziché in quelle di "browsing" (ossia quando si scorre la pagina dando un'occhiata in generale). Quindi ci sono grosse differenze tra "dare un'occhiata in bacheca" e "andiamo a vedere come sta Jacopo".

Un altro studio ha trovato che le persone che usano Facebook in modo così "passivo" hanno più problemi di benessere, a differenza di quelli che ne fanno un uso "attivo" che non ne hanno mostrato i sintomi https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25706656
Il problema è che noi passiamo gran parte del nostro tempo online in comportamenti "passivi" e non mirati, quindi possiamo dire che per la maggior parte della navigazione stiamo ingaggiando in comportamenti che ci rendono… meno felici!

Perché allora ci piace scorrere le pagine e tendiamo a perderci tempo su tempo? Tanti anni fa, lo psicologo Skinner ha scoperto che "ricompense impreviste (a sorpresa)" sono più motivanti rispetto a "ricompense previste". Assurdo, ma vero: se sei sicuro al 100% che otterrai un biscotto schiacciando un pulsante, allora ti stuferai di schiacciarlo dopo un tot. Ma se invece hai solo una possibilità del 50%, ti stancherai più tardi.

Visto che non sai mai quando potrai essere piacevolmente sorpreso da un post divertente, un messaggio deprimente di una persona che ti sta sull'animo, o una buona notizia da qualcuno a cui tieni, o non sai quanti LIKE riceverà la tua foto, il sito ti sta implicitamente invitando a tornare, e tornare, e tornare, per ricontrollare. Se invece sapessi che la tua foto riceverà tot LIKE ogni ora? Lo controlleresti meno.
Quindi, se vuoi usare Facebook in modo sano, vai a controllare nello specifico ciò che ti interessa. "Posta" informazioni, scrivi e commenta in modo ragionato ciò che ti appassiona.

Altri articoli...

15 Gennaio 2018
Scuola
DSA-BES
Quante volte avete detto questa frase ai vostri figli/alunni o quante volte ve l...
30 Novembre 2017
DSA-BES
Altro
Oggi parliamo di funzioni esecutive e di quanto siano indispensabili non solo ne...
14 Febbraio 2018
Ricerca
Altro
Dott. Jacopo Lorenzetti -  Daxing, sobborgo di Pechino. È l'alba. Ragazzi...
22 Marzo 2018
Ricerca
Altro
La rabbia non è un'emozione solo distruttiva o negativa. Ci sono molte ragioni p...

Centro Leonardo sul web

 

  

Centro Leonardo su Radio 19

  • Chi può fare la diagnosi DSA
    Chi può fare la diagnosi DSA

  • Compiti e DSA
    Compiti e DSA

  • DSA e difficoltà emotive
    DSA e difficoltà emotive

  • DSA e inglese
    DSA e inglese

  • DSA quando intervenire
    DSA quando intervenire

  • Il tutor didattico
    Il tutor didattico

  • La dislessia
    La dislessia

  • La dislessia (2)
    La dislessia (2)

  • Le competenze matematiche
    Le competenze matematiche

  • Senso di efficacia e impotenza appresa
    Senso di efficacia e impotenza appresa

  • Sport e DSA
    Sport e DSA

Search